Respirare Meglio – Le Risposte alle vostre domande

Grazie per aver partecipato alla Conferenza SOLS – Respirare Meglio, Aria Sana ed Energizzata: Si Può Fare! Di seguito troverai le domande che abbiamo ricevuto e le risposte di Dominique Hort e del SOLS Team. Clicca sulla domanda per vedere la risposta.

Come si spiega che il tasso dell'ozono è così elevato malgrado il lockdown?

Perché l’ozono è prodotto dalla reazione tra il sole e alcuni inquinanti che produciamo come società, ma non necessariamente solo quelli delle auto e quindi non essendosi abbassato di molto l’inquinamento di certe sostanze che produciamo è probabile che la reazione stia succedendo lo stesso anche senza troppe macchine in giro… quello che è incredibile è che i livelli di ozono che erano alti di solito solo in luglio e agosto ora lo sono già da maggio fino a ottobre e quest’anno già da aprile

Questo dispositivo può essere spostato da un’abitazione all'altra, per esempio durante la settimana in città e poi il fine settimana nella casa al mare? Inoltre va sempre tenuto in funzione oppure quando siamo fuori per lavoro, oppure se lo abbiamo in ufficio, può essere spento?

Come risposto già durante la conferenza lo puoi spostare a necessità visto che è leggero e basta attaccarlo alla corrente. Va tenuto ad almeno un metro dal suolo. Non è necessario averlo acceso se non sei nella stanza in questione, è molto efficace e la ionizzazione è istantanea appena lo accendi mentre poi sparisce subito (cosa normale nella vita degli ioni che è di meno di un minuto) appena lo spegni. Guarda la fine della conferenza per degli approfondimenti supplementari. 

E' da ieri che lo ionizzatore è in funzione in casa mia e devo dire che sento l’aria più pulita, più leggera, diversa. Non so come spiegare, mi sembra che abbia un’energia diversa. Sapete dirmi come mai?

Assolutamente, l’Ojas EcoBionizer ha quattro funzioni fondamentali che permettono di arrivare ad avere il risultato che percepisci e sono: la filtrazione, la purificazione, la ionizzazione bipolare controllata e l’energizzazione, quest’ultima è un’esclusiva dell’Ojas EcoBionizer di SOLS, unico al mondo.

Non sono molto tecnologica, è difficile installare l’Ojas EcoBionizer?

Assolutamente no, basta inserire la spina e premere ON, ed è immediatamente in funzione.

Dal momento che gli ioni che fanno bene sono quelli negativi mentre quelli che fanno male sono quelli positivi non mi è molto chiaro perché in natura la situazione ideale sia quella di equilibrio tra positivi e negativi. Non sarebbe più "ideale" una presenza di solo ioni "benigni" e quindi negativi?

In natura il rapporto ideale è 1200 ioni positivi contro i 1000 negativi. E’ una falsa credenza pensare che solo gli ioni negativi siano “benigni”. La vita moderna ha modificato le condizioni naturali, e l’uomo spesso si trova di fronte a condizioni ioniche alterate con un rapporto ioni positivi e negativi notevolmente aumentato a favore degli ioni positivi. Per mantenere un equilibrio che in natura esiste bisogna utilizzare ionizzatori che abbiano, come l’Ojas EcoBionizer una emissione di ioni bipolare controllata, questo permette di ricreare un ambiente simile a quello che esiste in natura, non va dimenticato che uno ionizzatore non deve produrre ozono. 

Il vostro prodotto può certificare che in un bar, per esempio, l'aria è assente da virus e batteri e quindi il luogo diventa esente da restringimenti come i futuri decreti ministeriali che limitano a poche persone la presenza nelle sale?

Assolutamente no, così come nessun altro prodotto può farlo. Non è pensabile che in un locale pubblico si arrivi ad avere un’aria sterile. Una buona sanificazione e disinfezione è sicuramente raccomandata soprattutto quando siamo in presenza di aria centralizzata. Solo nelle camere bianche (sale operatorie) avviene la sterilizzazione del locale.  Non esiste niente capace di fare ciò in un ambiente dove entrano ed escono persone continuamente anche nel campo della sanificazione e disinfezione. 

La ionizzazione negli anni è stata studiata in queste situazioni e si è dimostrata efficace a diminuire la carica microbica degli ambienti, ma mai a livelli di sterilizzazione!!! Non è neanche auspicabile in un ambiente dove si vive di non avere nessun batterio o altro, non sarebbe naturale! Se si prende una manciata di terra in mano o se nostro figlio al parco gioca con le mani nella sabbia, siamo in presenza di miliardi di batteri e microbi…. Essere esposti a essi fa bene e rinforza le nostre difese immunitarie… Con la ionizzazione e la energizzazione si ricrea un ambiente altamente sano e con un’aria viva e vibrante  e inoltre con l’Ojas EcoBionizer si purifica l’aria da altre sostanze nocive come detto nella conferenza. Questo è l’obiettivo di un’aria sana e pura.

Sono un odontoiatra di Padova, a seguito di Covid-19 ci stanno proponendo ozonizzatori... cosa ne pensa SOLS?

L’ozono è conosciuto per le sue caratteristiche di battericida e virucida.

Se usato per un periodo molto breve, l’ozono può essere efficace nel distruggere e uccidere tutto ciò che tocca. Il problema potrebbe nascere respirandolo per lunghi periodi (o per alcune persone anche per brevi periodi) perchè può creare effettii pericolosi per la salute dell’uomo. Gli effetti negativi della ozonizzazione nell’aria sono studiati da molti anni. L’ozono può irritare il sistema respiratorio, quando succede, si può cominciare a tossire, sentire un senso di irritazione in gola e nei polmoni, come è anche causa dell’aggravamento dell’asma. Alcuni studi su animali hanno suggerito che l’ozono possa ridurre le capacità del sistema immunitario a combattere le infezioni dell’albero respiratorio. Questi sono elementi di cui tenere conto quando si prende in considerazione l’ozono come soluzione nell’ambiente.

SOLS può offrire soluzioni per studi professionali e aziende alla ricerca di soluzioni bionomiche ed energetiche biocompatibili in questo ambito. Contatti SOLS per ulteriori informazioni.

Il cellulare sul comodino di notte influenza la qualità dell'aria?

No assolutamente, ma è comunque buona norma tenerlo lontano. Se è in carica si creerà tensione elettrica chiamata voltaggio corporeo che assorbe il nostro corpo e non fa per niente bene, quindi assolutamente da sconsigliare come tenerlo acceso e non in modalità aerea, perché il cellulare va a cercare l’antenna regolarmente con delle onde in alta frequenza che è stato dimostrato scientificamente disturbano la qualità del sonno. 

Durante l'estate cosa sarebbe consigliato fare, poiché abbiamo in casa aria condizionata, finestre aperte e Ojas EcoBionizer, come dovremmo comportarci?

La prima regola da seguire è sempre quella di avere un buon ricambio d’aria aprendo le finestre, poi sia in estate sia in inverno, per differenti motivi, quando abbiamo i locali chiusi utilizziamo l’Ojas EcoBionizer. In estate il condizionatore sposta maggiore aria e questo va a vantaggio di una maggiore diffusione della ionizzazione.

Quanto tempo ci vuole per ionizzare uno spazio?

All’accensione dell’unità l’Ojas EcoBionizer produce istantaneamente ionizzazione. Mentre la diffusione degli ioni, può dipendere dal volume della stanza, dalla velocità dell’unità e dal movimento dell’aria nella stanza, la creazione degli ioni è istantanea.

Per quali spazi vengono raccomandati l’Ojas EcoBionizer Blue e Gold?

L’EcoBionizer Blue lavora in spazi da 30 metri quadrati, mentre il modello Gold funziona efficacemente in spazi fino da 60 metri quadrati.  

Volevamo chiedere se è possibile utilizzare anche in casa un diffusore ultrasuoni di oli essenziali oltre allo ionizzatore.

Per quanto concerne l’uso di un diffusore a ultrasuoni va fatto tenendo conto di due cose: 

1) l’ottima qualità degli oli essenziali, che devono essere biologici e 100% puri

2) non deve essere messo nelle vicinanze dell’Ojas EcoBionizer, poiché una delle sue funzioni è quella di filtrare, andrebbe in contrasto con il diffusore. Per il resto non ci sono problemi.

In Istituto dove lavoro, vista l'emergenza, hanno acquistato un ozonizzatore da tenere fisso all'interno di una stanza per sanificare i camici dei medici. Ma l'ozono di fatto non viene intrappolato nei tessuti e per questo risultare tossico per chi lo indosserà? Grazie mille.

L’ozono, quando viene utilizzato richiede di arieggiare il locale. Ora, non saprei dirle per quanto tempo può rimanere intrappolato nei tessuti, andrà sicuramente verificato se l’operatore che indosserà il camice non risenta di malesseri alle vie aeree.

L’Ojas EcoBionizer ha una garanzia?

Si, certamente, di 2 anni

Durante l'estate, quando entro in ambienti con aria condizionata, specie se forte, mi viene sempre mal di testa... volevo sapere se ciò può essere collegato allo squilibrio di ioni che si produce nell'ambiente stessi…

La nostra vita è ormai sottoposta a delle condizioni che non sono più quelle naturali e così ci troviamo spesso a in luoghi con una ionizzazione alterata con un rapporto ioni positivi e negativi notevolmente aumentato a favore degli ioni positivi. Inoltre il numero dei piccoli ioni atmosferici viene abbassato dal riscaldamento centralizzato, dal condizionamento dell’aria, dal fumo, dall’elettricità statica (generata, ad esempio, dal notevole uso di fibre sintetiche), dai campi elettrici. Sia nell’ambiente di lavoro che nelle abitazioni, quindi, gran parte delle persone respirano aria impoverita di ioni, questa potrebbe essere una conseguenza di percepire malessere, la mancanza di un equilibrio della ionizzazione.

Lavoro come pedagogista all’interno di un poliambulatorio pediatrico che utilizza l’aria condizionata e dove non è possibile il ricambio di aria con l’esterno ( non si possono aprire le finestre). In questo momento ( Covid 19) così problematico, che rischi si corrono nel lavorare in un ambiente come questo?

In un ambiente chiuso, senza ricambio di aria, con il passare delle ore aumenta l’anidride carbonica, diminuisce l’ossigeno, aumentano i VOC (Volatile Organic Compound) che vengono prodotti da noi o che si trovano nell’ambiente.

Poter avere l’Ojas EcoBionizer sarebbe auspicabile poiché permetterebbe di continuare a filtrare e purificare l’aria avendo una ionizzazione bipolare controllata con energizzazione.

Se l'aria in casa è inquinata e anche quella fuori è inquinata allora aprire finestre eccetera per aerare l'ambiente e fare cambiare l'aria fino a che punto può avere senso?

L’aria esterna è quasi sempre meno inquinata di quella interna, potrebbe sembrare un’affermazione inverosimile, ma purtroppo è così. Il motivo principale è il seguente: L’aria che c’è all’esterno è anche quella che entra nelle nostre abitazioni, poi però nelle nostre case, uffici, luoghi ricreativi, produciamo o abbiamo sostanze che inquinano come per esempio i VOC (Composti Organici Volatili) che vengono rilasciati nell’ambiente e questo aumenta l’inquinamento.

Nel corso della conferenza avete detto che l’Ojas EcoBionizer è utile per persone anziane e per coloro che hanno problemi respiratori. Andrebbe bene anche per i bambini?

Si, certo.

Posso installare l’Ojas EcoBionizer all’interno di una libreria?

Per un corretto funzionamento l’ideale è installarlo a circa 20 cm dalla parete e ad una altezza di circa 1 metro.

L’Ojas EcoBionizer consuma molta energia?

No. La Ditta produttrice definisce il consumo di energia assolutamente “minimo”.

Ho una bella mensola proprio sopra il televisore, posso appoggiarlo li?

Per ottenere un’azione ottimale tramite la ionizzazione, l’Ojas EcoBionizer dovrebbe essere collocato almeno a 2 m di distanza da televisori e computers.

Se hai ulteriori domande, ti preghiamo di inviarci un’e-mail a info@solsociety.swiss saremo lieti di rispondervi.

 

 

0

Start typing and press Enter to search

Select your currency
EUR Euro